Parola agli studenti: Przemek ci racconta tre cose da non perdere in Polonia (quando sarà possibile)


Cracovia - Image by Dariusz Staniszewski from Pixabay


Przemek è uno degli amanti della lingua italiana che ho avuto la fortuna di conoscere in questi anni. Viene da Varsavia, splendida capitale polacca, e oggi ci racconterà un po’ del suo paese, ecco il suo racconto.


Venti anni fa ho lavorato in un ristorante negli Stati Uniti per alcuni mesi. Gli Americani, volendo sapere qualcosa del mio paese, mi chiedevano spesso, se fosse possibile acquistare una lattina di coca-cola a Varsavia. Ecco, lo so, che girano molte storie stranissime legate alla Polonia, ma vi garantisco che il mio paese è un posto meraviglioso, sicuro e adatto ai turisti da tutto il mondo. Si tratta di un paese ricco di città interessanti e paesaggi mozzafiato. Allora ho pensato di raccontarvi tre cose che sono sicuro vi piacerebbero, se visitaste la Polonia.


La diversità

La Polonia è un paese grande in cui ogni turista può trovare qualcosa di interessante secondo i propri gusti. Per gli amanti delle montagne, ce ne sono davvero molte; per esempio al sud abbiamo i monti Tatra, che sono il paradiso per gli alpinisti e anche per gli arrampicatori.


Monti Tatra - Image by Simy27 from Pixabay


Invece, per chi preferisce riposarsi al mare, ci sono decine di stabilimenti balneari con spiagge pubbliche, pulite e sabbiose. Le città grandi, come Warszawa (Varsavia), Gdansk (Danzica), Krakow (Cracovia), Wroclaw (Breslavia) oppure Poznan offrono delle storie molto interessanti, ma anche numerosi luoghi di svago, musei, discoteche e alberghi moderni.


Piatto tradizionale polacco - Image by Дарья Яковлева from Pixabay


Ci sono anche migliaia di ristoranti e bar, in cui si può trovare cibo della gastronomia locale e mondiale, ma anche luoghi per chi vuole restare vicino alla natura, in un ambiente tranquillo; sono molto popolari gli agroturismi, dove i prioprietari offrono i pasti regionali e genuini, oltre alla tranquillità e il contatto con gli animali, ad esempio le lezioni di equitazioni.


Un’infrastruttura moderna

Varsavia - Image by Rudy and Peter Skitterians from Pixabay


Quando si visita la Polonia si può rimanere sorpresi da come si sia sviluppata. L’esperienza turistica è davvero piacevole perché i servizi sono piuttosto efficienti. Il trasporto pubblico nelle grandi città è efficiente, moderno e capillare, si può andare ovunque nella città e inoltre i sono prezzi moderati e adatti a tutte le esigenze, età e necessità. Quasi ovunque si può pagare con la carta oppure usando il proprio cellulare ei mezzi di trasporto funzionano 24 ore al giorno.


Se invece preferite viaggiare in macchina, la rete delle autostrade è stata sviluppata continuamente negli ultimi anni. Purtroppo, il punto debole sono un po’ i treni; la puntualità, la qualità del servizio e la rete di collegamenti purtroppo lascia sempre a desiderare. Nonostante questo, è però possibile spostarsi tra le città grandi sui treni ad alta velocità. Per esempio, ci vogliono solo due ore e mezza per arrivare da Varsavia a Cracovia.


L’ospitalità

L’accoglienza e l’ospitalità sono le caratteristiche dei polacchi più conosciute in Europa. Lo so che di tanto in tanto si leggono cose spiacevoli sulla Polonia, ma vi assicuro che i polacchi sono molto aperti agli stranieri. È facile trovare persone che parlano inglese, non solamente negli alberghi, ma anche in strada se volete chiedere per informazioni, saranno felici di rispondervi e darvi qualche consiglio.


Il costo della vacanza

È vero che i prezzi aumentano ogni anno, ma Polonia rimane sempre più economica della maggior parte dei dell’Europa meridionale e soprattutto occidentale. Dunque con la stessa disponibilità, magari potreste fare un viaggio molto più ricco di esperienze e sicuramente un po’ più lussuoso.


Un paese da scoprire

Unione Europea - Image by NakNakNak from Pixabay


Per anni la Polonia è stata vista come un paese post-sovietico ma oggi non è più così. Dopo l’ingresso nell’ Unione Europea nel 2004 e, in particolar modo, dopo l’organizzazione, insieme all’Ucraina, dell’Europeo di Calcio 2012 questa opinione è cambiata. Oggi sempre più turisti visitano la nostra nazione; addirittura nel 2019, per prima volta, ci sono stati più di venti milioni di turisti nel nostro paese. Ovviamente, la pandemia del Coronavirus ha limitato il turismo, ma spieriamo che sarà possibile presto viaggiare come prima. Quando arriverà il momento, non dubitare e vai a scoprire il nostro stupendo paese, la Polonia.

49 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti