top of page

Quanta verità c'è in uno stereotipo? 5 stereotipi comuni sugli italiani

Gli stereotipi sono un tema che negli ultimi anni ha davvero tenuto banco, ma in quanti realmente sanno cos’è uno stereotipo? Quando se ne parla, comunemente si pensa ad un'idea negativa nei confronti di qualcuno (o di qualcosa) che influenza anche il nostro modo di comportarci. Prima di continuare, come sempre, non dimenticate di seguirci anche su Facebook e di ascoltare l'episodio 9 #cultura del nostro Podcast.


Per definizione, uno stereotipo è un insieme di credenze sulle caratteristiche tipiche di un gruppo o di qualcosa, quindi non ha per forza una connotazione negativa. Ci sono altri tipi di stereotipi oltre a quelli negativi, come ad esempio gli stereotipi neutri, quelli sul Natale con la neve ed il caminetto acceso, e gli stereotipi positivi come "gli svizzeri sono sempre puntuali".


Si potrebbe dire che gli stereotipi si sviluppano in maniera piuttosto incontrollabile nella nostra mente, poiché sono un po' l'elaborazione dei dati della nostra esperienza o di quella di chi ci sta intorno, spesso tramandata e quindi sempre meno attendibile. Il vero problema è che questa esperienza spesso ci fa creare stereotipi non oggettivamente ma emotivamente. Un esempio potrebbe essere lo stereotipo che classifica le stazioni come luoghi estremamente pericolosi di notte, ma probabilmente non c'è assolutamente nessuno nella maggior parte delle stazioni del mondo durante la notte.


A questo punto introduciamo 5 stereotipi molto comuni sugli italiani e cerchiamo di capire quanta percentuale di verità e di bugia c'è.


Gli italiani sono mafiosi - 99% bugia 1% verità

Foto presa da Pixabay


Questo stereotipo è ovviamente falso, è stupido dire che ogni italiano è mafioso ma è possibile dire che in Italia esiste la mafia. Con la parola mafia si intendono grandi organizzazioni criminali che si trovano in tutto il paese; si tratta di una piaga sociale certamente, ma le prime vittime della mafia sono gli italiani stessi. Sicuramente il cinema americano ha contribuito alla creazione dello stereotipo attraverso pellicole di successo come "il padrino" o serie come "i soprano".


Gli italiani mangiano sempre la pasta - 10% bugia 90% verità

Foto presa da Pixabay


Questo stereotipo è abbastanza vero, la maggior parte degli italiani mangia ogni giorno la pasta a pranzo. È una grande tradizione e anche un alimento molto sano. Gli ingredienti sono diversi ogni giorno e generalmente sono molto leggeri, come: verdure, pomodori, olio extravergine d’oliva. Non si può negare che la pasta sia il piatto degli italiani per eccellenza, basta entrare in un supermercato italiano per rendersi conto che il reparto pasta, tra quella secca e fresca, è probabilmente il più fornito del negozio.


Gli italiani sono dei mammoni - 50% bugia 50% verità

Foto presa da stile.it


La parola mammone indica generalmente un uomo estremamente legato alla madre. Diciamo che questo stereotipo ha una base di verità ma è radicalmente cambiato nel tempo. Gli italiani hanno un’idea di famiglia molto particolare, per loro si tratta della parte più essenziale della propria vita, per questo motivo gli italiani amano vivere vicino alle proprie famiglie e sono in contatto con i propri genitori quotidianamente. Un tempo questo legame intenso era tra figlio e madre, oggi si potrebbe dire che è più in generale tra figli e genitori, anche dopo che questi ultimi lasciano la casa, addirittura anche dopo sposati.


Gli italiani sono rumorosi - 0% bugia 0% verità

Foto presa da Pixabay


Non è possibile definire se questo stereotipo sia vero o falso perché dipende molto dal punto di osservazione. Questo stereotipo è abbastanza vero se confrontiamo l’Italia con i paesi dell’Europa centrale, settentrionale e orientale, ma non è vero per gli europei mediterranei e tanto meno per gli africani, i medio-orientali o i sud-est-asiatici. Gli italiani hanno un tono di voce abbastanza alto, in generale hanno uno stile comunicativo molto intenso fatto di gesti, contatto fisico e distanza molto corta tra i parlanti, ma dobbiamo sottolineare che nella stessa Italia c'è una differenza sostanziale a livello geografico.


Gli italiani non lavorano - 100% 0% verità

Foto presa da Pixabay


Questo stereotipo è totalmente falso, gli italiani lavorano e lo fanno molto seriamente. La ragione per cui esiste questo stereotipo è che gli italiani hanno un’idea molto diversa del lavoro rispetto ad altri paesi europei, totalmente diversa rispetto al Nord-America. Per gli italiani il lavoro è importante ma non è l’aspetto fondamentale della vita, per loro il tempo libero è sacro e non vogliono rinunciarci per porre la carriera al primo posto. Gli italiani cercano un equilibrio tra lavoro, tempo libero e famiglia, e in generale gli italiani amano spesso combinare lavoro, divertimento e socializzazione. Ecco spiegato lo stereotipo!


Scrivete qui sotto altri stereotipi che vi vengono in mente, anche sulla vostra gente.

74 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page